Category Archives: CAPSAM

Nasce così “Crithmum. Il liquore del mare”

crithmum liquore“C’era una volta una fata, il cui volubile sposo aveva un’amante. Gelosa, la fata trasformò il marito in pesce, e la sua amante in una pianta che cresceva a strapiombo sul mare, condannandoli a guardarsi per sempre senza mai potersi sfiorare. Così una leggenda bretone racconta l’origine del Crithmum maritimum L.” (G. Dumont, A. Mazzacurati, 2013, Crithmum Maritimum. La succulenta delle tempeste, in Acta Succulenta, vol.1, n.1)

I nostri nonni pescatori ritornavano sempre con un mazzetto di “crìtini” per accompagnare il pescato del giorno, e per essere consumata in

Grazia Salierno

 

Emisfero destro

Cantalupo Lumache

20150308_173350Cantalupo Lumache è una azienda gastronomica umbra che produce specialità a base di lumache, secondo ricette contadine della tradizione di Cantalupo di Bevagna (PG), un piccolo paese posizionato al centro dell’ Umbria, un vero assaggio di eccellenza gastronomica dai sapori tipicamente umbri.
Oggi, nel mondo, quando si parla di lumache tutti pensano alle “escargot francesi” , la nostra mission è racchiudere queste ricette in vasetti, per far conoscere al mondo il nostro modo di cucinare le lumache, ovvero quello alla cantalupese.

Capsam rincontra Fontana dei Santi

.facebook_1464035933805

  • INIZIAMO DAL NOME PERCHÉ FONTANA DEI SANTI?

 L’intestazione Fontana dei Santi viene dal vecchio nome della nostra contrada, dove ancora oggi, è realmente presente una fontana, utilizzata nei periodi di transumanza per abbeverare le mandrie. Per un valore affettivo e di rispetto delle tradizioni abbiamo deciso di intitolare la nostra azienda con questo nome.

  • RISPETTO DELLE TRADIZIONI, PERCHÈ LA VOSTRA ESPERIENZA DELLA GESTIONE DEL FRANTOIO PARTE GIÀ DAL 1965, OGGI PUNTATE SU UNA NUOVA GESTIONE INNOVATIVA E SOSTENIBILE PER RAGGIUNGERE UN PRODOTTO DI ECCELENTE QUALITÀ. CI RACCONTATE LA VOSTRA FILOSOFIA DI PRODUZIONE?

Una produzione “convenzionale”, sicuramente molto più produttiva, ma di qualità inferiore, abbiamo deciso di puntare ad una produzione “sostenibile” meglio conosciuta come “biologica” con produzioni meno elevate ma di maggiore qualità e rispettosa dell’ambiente. Stiamo puntando ad una gestione “sostenibile” dei nostri oliveti, tecniche di inerbimento, riutilizzazione agronomica degli scarti di lavorazione (trinciatura degli scarti di potatura, reflui di lavorazione del frantoio) in moda da ridurre al minimo l’utilizzo di prodotti di origine chimica. Per una migliore qualità dell’olio, effettuiamo la molitura delle olive entro 12-18 ore dalla raccolta, in modo da non rovinare la qualità e di conseguenza conservare tutte le caratteristiche positive delle olive. L’estrazione avviene senza aggiunta di acqua, con un impianto di ultima generazione, con la possibilità di monitorare le temperature in tutte le fasi della lavorazione e senza superare mai i 29ºC gradi. La conservazione del nostro olio extravergine avviene in un locale buio (la luce ossida l’olio) e a temperatura controllata.

VITTORIO VERTONE

vittorio vertone artista foto catalogo 2

Nato il 31/03/1970 a Chur (Svizzera)  studio & laboratorio  in Pietragalla (Potenza), ha frequentato Istituto Statale D’Arte. Ha sempre prediletto la grafica nei lavori giovanili, sino ad approdare ai colori ad olii ed albumi di uovo, sia su tela che su masonite, studiando i maestri Lucani, non che suoi professori di liceo, citando: Lovisco Felice, Cosenza, Di Palma, Maucieri, Giorgio Mattioli, il maestro Omar Natalino Giacummo accademico di Brera. Selezionato a seguire in Montemurro il laboratorio  del Graffito polistrato diretto dal m.stro nativo G. Antonello Leone  “22 agosto 2012”. In attività da oltre 20 anni, ha ottenuto notevoli riconoscimenti e premi di livello nazionale  e nel 2011 “internazionali” , conseguiti esclusivamente in commissione critica, in presenza di esperti nel settore delle Arti . Concorre ed aderisci al gruppo che ricerca la corrente: Informale gestuale  o Vedutismo  Astratto come espressione dell’istinto gestuale nelle memorie dell’inconscio, immerso nell’astrattismo del percepito e del percepibile  nel minimalismo  del segno.

continua qui…

Dino Ventura

FOTO PERSONALE[1]

SONO QUELLO CHE LA MIA PITTURA VUOLE CHE SIA …

Nato a Corato (BA) nel 1962. Diplomato presso l’Istituto d’Arte di Potenza, proviene da una famiglia di pittori.Si cimenta come artista autodidatta nel 1975 affacciandosi all’astratto seguendo l’istinto e l’emozione e nel 1980 inizia a partecipare alle prime collettive nella sua città nativa e nella provincia.