Monthly Archives: settembre 2015

L’olio e la verità tornano a galla.

Schermata-2015-05-25-alle-18.20.04

Olio extra vergine: declassate 9 bottiglie su 20 dalla rivista Test. Nella lista dei

bocciati Bertolli, Cirio, Carapelli, De Cecco, Sasso, Lidl, Santa Sabina, Carrefour, Lidl

LEGGI QUI

TORTA SOFFICE ALLE SPEZIE CON SALSA DI UVA FRAGOLA

P1000945

Fusilli con peperoni cruschi e tartufo

Con i “Peperoni di Senise” si realizzano numerosi piatti della tradizione contadina lucana. Passati in olio bollente e salati diventano croccanti e possono accompagnare formaggi, legumi, baccalà e pasta. Invece la polvere finissima e molto aromatica, ottenuta dai peperoni essiccati, è utilizzata per condire pietanze e per la produzione di salame pregiato, conferendogli gusto, colore inconfondibile ed assicurandone un’ottima stagionatura.  Io ho voluto “osare” abbinandoli al tartufo anche se, in qualsiasi modo si utilizzano, sono sempre buoni e per chi non li avesse mai mangiati vale la pena provare!!

P1000932

Non tutti i peperoni possono diventare cruschi

IMG-20150918-WA0002Ipeperoni cruschi sono uno dei prodotti tipici più rappresentativi della Basilicata. Questo ortaggio è stato importato in Basilicata intorno al XVI secolo e la denominazione “Peperone di Senise” è riservata a tre tipi morfologici di piccole dimensioni, “Appuntito” (tipo prevalente), “Tronco” e “Uncino” coltivati e prodotti nelle aree limitrofe al comune di Senise che si affacciano sulle valle del Sinni e sull’Agri (Francavilla S.S., Chiaromonte, Valsinni, Colobraro, Tursi, Noepoli, San Giorgio Lucano, Sant’Arcangelo, Roccanova, Tursi, Montalbano Jonico e Craco).

Le caratteristiche particolari sono, oltre alla forma delle bacche, un basso contenuto di acqua e la polpa molto sottile, tanto da permettere una facile essicazione. Inoltre, è da tenere in considerazione anche il contenuto di vitamina C pari al 30% in più rispetto alle altre varietà.

Questo prodotto ha ottenuto nel 1996 l’I:G.P. (Indicazione Geografica Protetta) e nell’area del Senisese si è costituito un “Consorzio di tutela dei peperoni di Senise” per la salvaguardia e la valorizzazione degli ecotipi locali. Infatti, la tipicità di questo prodotto è dovuta alle condizioni pedo-climatiche del territorio di Senise ed alla tecnica colturale tradizionale.

IL VALORE DELLE SPEZIE IN CUCINA

12006329_419611064912438_9105242139672978932_n

L’efficacia dell’uso quotidiano di spezie ed erbe come parte di un intervento multifattoriale diretto a ridurre l’assunzione di sodio nella popolazione.

LEGGI QUI

La Basilicata fa ricerca

formaggio-morguefile-alvimann

Basilicata, presentato il “cacio misto di asina e bovina”

LEGGI QUI