“Tre spicchi di cacio” al Caciocavallo Podolico Lucano Azienda Curcio Rocchina

A Citta del Gusto a Roma è stata presentata la guida “Formaggi, i migliori d’Italia 2012” edita da Gambero Rosso. Hanno partecipato 220 aziende italiane di tutte le regioni e 316 formaggi assaggiati, di cui sono state messe in evidenza: proprietà organolettiche, lavorazione, stagionalità, tipo di latte e abbinamenti. Solo 17 dei formaggi assaggiati si sono meritati l’appellativo di fuoriclasse ricevendo il riconoscimento “Tre spicchi di cacio“, distinguendosi per bontà, equilibrio ed eleganza. Tra i fuoriclasse primeggia anche un formaggio di un’azienda di Picerno, infatti “Tre spicchi di cacio” vanno al Caciocavallo Podolico Lucano dell’Azienda Curcio Rocchina descritto come qualcosa che “sa di buono e di casa”, infatti è frutto del lavoro di questa azienda che da anni crede in quello che fa custodendo passione e tradizione tramandandolo alle nuove generazioni, che cercano custodire e tutelare il loro patrimonio.