Tag Archives: Aglianico

Un omaggio della Cantina di Venosa a Buatta

DSCF0619La già recensita Cantina di Venosa ci ha deliziato con un omaggio di cinque sue etichette che ho colto l’occasione di degustare in una giusta sequenza sensoriale che va dallo spumante al rosso più corposo. Ho iniziato con lo Spumante Moscato dal perlage delicato, dolce, ma equilibrato e molto aromatico lo abbinerei a molti dolci della tradizione lucana come i Calzoncelli di Natale e ottima scelta per allietare momenti di festa. Terre di Orazio (Dry Muscat) lo definirei

Aglianica Wine Festival 2013

bedd85fe36f92bf9288d87a48e3bbfff_L

 

 

www.alparcolucano.it

Anteprima Tre Bicchieri 2014.Gambero Rosso

download (1)Sono quattro, quest’anno, i vini premiati in Basilicata. Uno in più della scorsa edizione, a testimoniare l’impegno, in questi anni difficili, delle migliori aziende di questa regione.  Un impegno da parte dei produttori che fa salire a quattro i premiati. Continuano a nascere nuove aziende, mentre le strutture cooperative, capitanate dalla Cantina di Venosa fanno un lavoro importante per il territorio e – quel che più conta – qualità. La provincia di Matera manda segnali importanti, con molte aziende con programmi ambiziosi e un investimento in termini di strutture tecniche e tecnologiche per una produzione di livello. Il primitivo tra queste colline si esprime con personalità e un carattere peculiare, che comincia ad emergere nei nostri assaggi.

I premiati:

Aglianico del Vulture Don Anselmo ’09 Paternoster

Aglianico del Vulture La Firma ’10 Cantine del Notaio

Aglianico del Vulture Re Manfredi ’10 Terre degli Svevi

Aglianico del Vulture Titolo ’11 Elena Fucci

Maddalena dell’ Azienda Agricola Taverna

Maddalena-bottiglia-79x300L ‘Azienda Agricola Taverna, situata a Nova Siri in provincia di Matera, ha creduto nel ripristino dei vitigni autoctoni come Aglianico, Greco, Primitivo che rappresentano la principale produzione dell’azienda. Citiamo tra le sue etichette, Maddalena, un vino ottenuto da uve Primitivo, dal colore intenso, dal profumo vinoso tipico della varietà e dal gusto decisamente asciutto e sapido.
Non  adatto alla conservazione per un periodo superiore ad 1 anno è un degno compagno di antipasti, carni delicate e formaggi a pasta morbida. Procurarselo è possibile direttamente dall’azienda oppure con attenta ricerca nelle enoteche del posto.

www.aataverna.com

Seduttore della Casa vinicola Armando Martino

imagesLa Casa vinicola Armando Martino e’ oggi il risultato di un lavoro iniziato alla fine ‘8oo continuato di generazione in generazione nel rispetto della qualita’ e di un prezzo accessibile a tutti. Ubicata nella terra dell’Aglianico, precisamente a Rionero in Vulture, offre una serie di prodotti tra cui lo Spumante Dolce Seduttore. Seduttore,  100% Aglianico fermentato in autoclave, si presenta dal colore rosso rubino e dal sapore delicato e fine e’ un’ottima combinazione con i dolci della tradizione lucana a base di mandorle e pasticceria fresca. Una bottiglia questa acquistabile direttamente in cantina e nelle enoteche locali e non solo.

www.martinovini.com

Il panorama vitivinicolo lucano

imageLa Basilicata si espone con una sua caratteristica entità enologica offerta da alcune zone vocate, e dalla forte influenza greca testimoniata oggi dall’ancora diffuso allevamento ad alberello e dal vitigno più coltivato, emblema della viticoltura di questa regione: l’AGLIANICO. Le zone più vocate sono le colline del Vulture, habitat ideale dell’ Aglianico del Vulture, una DOC da 40 anni che dal 2014 si conseguirà anche l’appellativo DOCG. L’Aglianico del Vulture, elogiato come il “Barolo del sud”, grazie al suo gusto deciso ed equilibrato, è prodotto da 60 aziende, che ne commercializzano 139 etichette, con una produzione annua di circa 3.717.200 bottiglie. Nel panorama enologico lucano non vi è solo l’Aglianico, nonostante esso sia il portabandiera del