Tag Archives: Basilicata

Nasce così “Crithmum. Il liquore del mare”

crithmum liquore“C’era una volta una fata, il cui volubile sposo aveva un’amante. Gelosa, la fata trasformò il marito in pesce, e la sua amante in una pianta che cresceva a strapiombo sul mare, condannandoli a guardarsi per sempre senza mai potersi sfiorare. Così una leggenda bretone racconta l’origine del Crithmum maritimum L.” (G. Dumont, A. Mazzacurati, 2013, Crithmum Maritimum. La succulenta delle tempeste, in Acta Succulenta, vol.1, n.1)

I nostri nonni pescatori ritornavano sempre con un mazzetto di “crìtini” per accompagnare il pescato del giorno, e per essere consumata in

Mini zucche ripiene di salsiccia e formaggio

ricetta halloween

IL TARTUFO

“il tartufo è molto nutriente e puòdisporre della voluttà”

(medico Galeno)

I tartufi sono funghi ipogei (sotterranei) appartenenti alla classe degli Ascomiceti, all’Ordine Pezizales, alla Famiglia Tuberaceae ed al Genere Tuber.

Crescono spontaneamente nel terreno in prossimità di radici di alcune piante ad alto fusto, come quercia (Quercus robur), cerro (Quercus cerris), leccio (Quercus ilex), nocciolo (Corylus avellana), salice (Salix alba), tiglio (Tilia platyphyllos), pioppo (Populus nigra, Populus alba), faggio (Fagus selvatica), betulla (Betula verrucosa), stabilendo una simbiosi micorrizica (micorriza, dal greco mykos: fungo, e rhiza: radice). L’interazione tra pianta e fungo è mutualistica: i funghi ricevono gli zuccheri che sono incapaci di sintetizzare e le piante ricevono elementi nutritivi (fosforo, potassio) assorbiti dal terreno attraverso la vasta rete miceliare extraradicale.

Sua maestà … il maiale. (FINE)

porcoLa storia recente della Basilicata dà conto della prevalenza contadina sia nell’economia che nella cultura del popolo lucano. In tale contesto, tra quelli domestici, il ruolo principale fu assunto da quegli animali che avevano spinte caratteristiche di rusticità, erano cioè resistenti al clima e all’ambiente e che, a fronte di un buon indice di conversione, fossero versatili in tema di razione alimentare, ovvero che fossero adattabili a consumare tutto quanto fosse in eccesso e di pronta ed economica disponibilità del contadino, ivi compresi gli scarti domestici. A tali caratteristiche due animali rispondevano egregiamente: il pollo e il maiale. Va inoltre considerato che il maiale rispondeva ad una duplice esigenza nutrizionale,

Troccoli con vongole, porcini e tartufo nero

P1010957

“FITOTERAPIA: CURARSI CON LE PIANTE”

La fitoterapia, dal greco phytón (pianta) e therapéia (cura), rappresenta una disciplina che prende origine dalla medicina popolare e prevede l’utilizzo di estratti di piante per il trattamento o la prevenzione delle patologie più comuni (disturbi dell’apparato digerente, urinario, respiratorio, ecc).

Le preparazioni fitoterapiche più note sono gli infusi, le tisane, i decotti e le tinture.

Diverse piante officinali sono utilizzate in fitoterapia, ma oggi parleremo in particolare degli effetti benefici della salvia, della menta e del carciofo.

1467414915642